Anello di riso con salsa di funghi

Anello di riso con salsa di funghi

Fonte: La cucina italiana – Edizione Piemme

Difficoltà: media

Tipo: primo

Tempo di esecuzione: 1 ora

Stagioni: autunno inverno

Ingredienti principali:

-          RISO

-          PIOPPARELLI

-          PORCINI

-          FINFERLI

-          FONTINA

-          ZAFFERANO

-          UOVA

-          CIPOLLA

-          BURRO

-          GRANA PADANO

-          VINO BIANCO SECCO

-          BRODO VEGETALE

-          OLIO D’OLIVA

-          SALE

-          PORRO

-          SCALOGNO

-          AGLIO

-          SALVIA

-          PEPE IN GRANI

 

Esecuzione:

Fate appassire in un filo d’olio una cipolla media tritata. Unite 300 gr di riso, tostatelo a fuoco vivo, sfumatelo con un dito di vino, quindi proseguite la cottura mescolando e aggiungendo poco alla volta circa ¾ di l di brodo vegetale caldo. A fine cottura mantecate il risotto con 2 bustine di zafferano, 1 noce di burro, 1 cucchiaio di grana padano grattugiato, un pizzico di sale e un uovo sbattuto. Imburrate uno stampo ad anello del diametro di 20 cm, versate metà risotto allargandolo sulle pareti del recipiente; mettetevi all’interno 80 gr di fontina a dadini, coprite con il restante risotto, livellate bene e infornate a 200°C, a bagnomaria, per circa 40 minuti. Preparate la salsa nel modo seguente: sbollentate per 5 minuti 120 gr di finferli, sciacquate 120 gr di piopparelli e mondate 120 gr di porcini. Riduceteli a lamelle, quindi fateli rosolare con 30 gr di burro, 40 gr di porro, scalogno e aglio tritati; aggiungete un ciuffetto di salvia, sfumate con un dito di vino, bagnate con due mestoli di brodo vegetale e lasciate cuocere per 20 minuti, a fuoco moderato. Salate, insaporite con pepe macinato al momento e togliete dal fuoco: la salsa dovrà risultare piuttosto asciutta. Sformate l’anello di riso sul piatto da portata, mettevi al centro parte della salsa di funghi e con il resto guarnite il piatto. Portate in tavola e servite ben caldo.

Cerca nel sito

* scrivere la parola che descrive quanto si vuole trovare (ingrediente, ricetta o menù) se si tratta di una parola al plurale non inserire la vocale finale in modo da estendere le ricerche a tutte le che contengono quelle lettere (esempio arance  scrivendo “aranc” si otterranno tutti i testi contenenti le parole arance arancia aranciata)

La Missione

Ricercare, documentare e diffondere la cultura della "Cucina di Vigevano e della Lomellina" al fine di creare e mantenere la cultura della cucina locale, nell'interesse dei cittadini a fini culturali e alla creazione di un network a sostegno delle attività economiche e turistiche del territorio.

Contatti

Sede: Corso Cavour, 102 – 104
27029 VIGEVANO PV Italia
Tel. +39 0381 74217
Cel. +39 335 8131440
email info@tradizionialimentari.it

Centro Studi Tradizioni Alimentari

Registrato all’Ufficio delle Entrate di Vigevano il 31 gennaio 2005 al n. 347 serie 3 CF 94023260188 Iscritto al Registro Provinciale delle Associazioni senza scopo di lucro Sezione B) CULTURALE al n. PV-47 con ATTO N. 30234 DEL 26.02.2007